Close

Statuto sociale

La digitalizzazione del primo Statuto del Canoa Club Verona è stata un’impresa che merita due righe di narrazione.

Partendo da un’originale che “non esisteva”, tra le quattro mura della Dogana materiali facilmente deperibili come la carta hanno vita breve!
Si sono passati al tappeto i notai di Verona, fino a scovare chi aveva le “carte” che cercavamo.

Purtroppo le uniche cose che avevano archiviato (a quei tempi non esisteva la fotocopiatrice) erano le matrici originali del ciclostile.
Qualcuno ha una vaga idea di cosa siano? Bisogna avere almeno 60 anni per capire di cosa sto parlando.

La matrice del ciclostile era composta da due fogli sovrapposti, uno di carta assorbente dove passava l’inchiostro, e l’altro era una velina rosa, uniti in alto da un cartone punzonato che serviva da dima.
Si metteva il tutto nella macchina da scrivere, e digitando con una certa energia si perforava la velina.
Montando poi la matrice in un macchinario a tamburo, rigorosamente a manovella, ciclicamente, ad ogni giro, uscivano le copie che si inchiostravano attraverso l’originale.

Tornando ai nostri originali, le delicatissime matrici, le abbiamo fotocopiate su fogli trasparenti (erano speculari) poi girato l’originale per una nuova copia, et voila’ tutto si raddrizza, e alla fine una scansione ordinaria.

Purtroppo non c’è stato verso di trasformalo in file di testo, nessun OCR dava risultati soddisfacenti, e si perdeva del tutto la bellezza del documento, e quindi ne pubblichiamo le immagini e non il testo.

designed by filippobrunetti.it