Close

16 marzo 2016

Ponte Nuovo vietato

Cari soci,
con rammarico vi comunico che la Regione Veneto, in data 15 marzo 2016, ha interdetto la navigazione sotto le campate del Ponte Nuovo del Popolo. Il provvedimento, come potete sincerarvi leggendo i documenti allegati a questo post, è motivato dal rischio di distacco di calcestruzzo e rivestimento in pietra, rilevato nel corso di una verifica effettuata il 4 marzo scorso, evidenziato dai tecnici del settore Edilizia monumentale del Comune di Verona che dal 2012 monitora le condizioni del ponte.
Da oggi, quindi, e fino a nuova comunicazione è vietato transitare con canoe, gommoni e altre imbarcazioni sotto Ponte Nuovo e il Canoa club Verona declina qualsiasi tipo di responsabilità per eventuali incidenti o infortuni che dovessero capitare a chiunque non rispetti tale divieto.
Nel frattempo questa mattina mi sono incontrato, assieme a Davide Cocchio, con l’ingegner Sergio Menon, dirigente del settore Edilizia monumentale, per capire se e quando il divieto sarà revocato. L’ingegnere ci ha assicurato di aver sollecitato a malincuore il provvedimento di divieto ben sapendo quanto la navigazione lungo il tratto cittadino dell’Adige sia importante sotto l’aspetto agonistico, turistico ed economico, e nello stesso tempo si è detto convinto che quanto prima programmerà i lavori di messa in sicurezza della campata centrale del ponte.
Per far questo è necessario reperire una ditta specializzata nell’imbragare con una rete il “soffitto” della campata per trattenere  l’eventuale caduta di materiale di distacco, trovare un’autogru capace di far lavorare gli operai sotto il ponte, chiudere il ponte al traffico sia pedonale che automobilistico almeno per un giorno e di conseguenza organizzare la viabilità alternativa, attribuire la spesa alle opere di manutenzione straordinaria del Comune: tutto questo richiederà un tempo di intervento stimato in circa un mese.
Mi auguro che tale tempistica venga rispettata e sarà cura dei consiglieri del Canoa club, e mia particolare, sollecitare la soluzione del problema sulle cui implicazioni, immagino ben note a tutti voi, non mi dilungo.
Inoltrerò copia dell’ordinanza di divieto alla Fick Veneto, e di conseguenza alla Fick nazionale, alla Fict (Federazione italiana canoa turistica) e alla Firaft (Federazione italiana rafting).

Scarica documenti ordinanza

designed by filippobrunetti.it