Close

12 maggio 2016

Museo dell’Adige

invito inaugurazione

Cari soci,
dopo la realizzazione del Centro di eccellenza a Chievo un altro, grande sogno sta per diventare realtà: il Museo dell’Adige alla Dogana, nostra amata sede storica. Inaugureremo il museo, fortemente voluto da tutto il consiglio direttivo e in particolare dal vicepresidente Luigi Spellini, venerdì 20 maggio alle ore 19 con alcune iniziative riportate sulla locandina, che vi prego di diffondere anche ad amici a chi ritenete opportuno per favorire la massima partecipazione alla serata.
Credo che, come lo siamo in campo agonistico e amatoriale, dobbiamo essere altrettanto orgogliosi di riuscire ad aprire il club a nuove idee e iniziative di carattere culturale, turistico e sociale sia per avvicinare il maggior numero di persone alla nostra attività che per cercare di far quadrare il bilancio con nuovi, possibili introiti, per alimentare la nostra passione. Una sfida che, mi auguro, tutti noi dobbiamo affrontare con un fattivo spirito di collaborazione e sempre nuove proposte.
Confidando in a una vostra numerosa presenza vi invito a leggere la nota dedicata al Museo dell’Adige, che sintetizza l’impegno e le prospettive di una realizzazione destinata a diventare vanto della città e del nostro sport.

Scarica invito

Museo dell’Adige

Il Museo dell’Adige nasce nel Canoa Club Verona dal desiderio di raccontare le storie del fiume. Storie semplici di una vita lontana, quando la città viveva grazie alla forza del fiume, lo rispettava e lo temeva.
Si tratta di episodi e racconti che, visti con gli occhi di oggi sembrano incredibili eppure non così lontani.
Sono storie semplici e forti che abbiamo voluto rappresentare con il punto di vista degli studenti della nostra città.
Abbiamo scelto la forma di percorsi didattici – storia, geografia, letteratura italiana e straniera, storia dell’arte, scienze naturali – realizzati in collaborazione con l’Istituto Salesiano don Bosco che ha raccolto con entusiasmo la sfida di realizzare in tempi stretti questa esposizione. Il lavoro sarà oggetto di un continuo aggiornamento cui chiamiamo a collaborare chiunque desideri partecipare.
Abbiamo allestito anche una parte della mostra per testimoniare la storia sportiva del Canoa Club Verona con le partecipazioni dei nostri atleti a Olimpiadi, gare, spedizioni di esplorazione.
La Dogana d’ora in avanti sarà dunque aperta ai visitatori e ai turisti pur mantenendo una parte dedicata ai canoisti che resteranno in sede a vivere nel fiume e con il fiume.
Il progetto ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Verona e la fattiva collaborazione di importanti istituzioni come la Biblioteca civica e gli Scavi scaligeri.
Il Museo dell’Adige è centrale rispetto anche a un progetto più ampio di apertura della navigazione turistica dell’Adige con canoe e gommoni da Bolzano al mare, iniziativa che ha già riscontrato l’interesse di numerosi Comuni della Provincia di Verona e che abbiamo l’ambizione e il desiderio di realizzare in tempi molto ristretti con la collaborazione delle istituzioni.
Proprio perchè il racconto è il mezzo prevalente che abbiamo scelto per testimoniare, il Canoa club Verona organizzerà in Dogana a partire dai prossimi giorni una rassegna culturale di incontri dal titolo “Qualcosa di dichiarare”. Saranno mostre personali, incontri, dibattiti, concerti, performances artistiche tutte dedicate al nostro fiume.
La rassegna sarà rivolta principalmente ai concittadini e si svolgerà durante la settimana proprio per offrire l’opportunità di tornare a ragionare sul fiume e del fiume nella speranza che altri, oltre a noi canoisti, tornino ad amare e curare l’Adige.

designed by filippobrunetti.it